Vangelo

Infatti non mi vergogno del vangelo; perché esso è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede; del Giudeo prima e poi del Greco; poiché in esso la giustizia di Dio è rivelata da fede a fede, com’è scritto: «Il giusto per fede vivrà». (Ro 1:16-17)

Il Vangelo è la “buona notizia” che risponde al problema del nostro peccato.
È la buona notizia della vittoria di Dio sul peccato, il male e la morte, tramite la croce e la risurrezione di Cristo.

Il peccato è non riconoscere Dio come Creatore e Sovrano della nostra vita e di conseguenza vivere non per la Sua gloria e volontà ma per la nostra.
Tutti abbiamo peccato e  abbiamo davvero bisogno del Vangelo. Abbiamo un disperato bisogno di Gesù per salvarci dalla pena e gli effetti del peccato, che è la separazione definitiva ed eterna da Dio.
Gesù ci soccorre con la Sua grazia, prendendo su Se la nostra colpa e ristabilisce la nostra relazione col Padre, giustificandoci e adottandoci come figli nella famiglia di Dio. Come tali godiamo di ogni beneficio che scaturisce da questa nuova identità: promesse, speranza, comunione, eredità.
Gesù ci redime con il suo amore, ci unisce alla sua vita, ci dona il Suo Spirito.
Gesù ci ricrea all’immagine del Padre, con il Suo potere per riflettere la Sua gloria nel mondo.
Davanti a questa straordinaria grazia i nostri cuori sono resi umili per ravvedersi e con fede confessiamo Cristo come il Signore.