Nel momento del pericolo inaspettato

[23 Febbraio]
Meditazione di John Piper

Se siete insultati per il nome di Cristo, beati voi! Perché lo Spirito di gloria, lo Spirito di Dio, riposa su di voi. (1 Pietro 4:14)


Molti credenti al giorno d’oggi non conoscono i pericoli, talvolta mortali, che derivano dal credere in Cristo. Siamo così abituati ad essere liberi da tali persecuzioni, che ci sembra che questa sia l’unica cosa possibile.

Per cui la nostra prima reazione al pericolo che le cose non vadano come dovrebbero è la rabbia. Ma quella rabbia può essere un segnale che abbiamo perso la consapevolezza di essere come stranieri ed esuli in questo mondo (“Carissimi, io vi esorto, come stranieri e pellegrini …” 1 Pietro 2:11).

Forse abbiamo messo radici troppo profonde in questo mondo. Non sentiamo la mancanza di casa per Cristo, come invece sentiva Paolo: “Quanto a noi, la nostra cittadinanza è nei cieli, da dove aspettiamo anche il Salvatore, Gesù Cristo, il Signore” (Filippesi 3:20).

Molti di noi hanno bisogno di essere rammentati: “Carissimi, non vi stupite per l’incendio che divampa in mezzo a voi per provarvi, come se vi accadesse qualcosa di strano” (1 Pietro 4:12).

Hai mai pensato a come ti comporteresti nella tua ultima ora? Se qualcuno ti puntasse una pistola addosso e ti chiedesse: “Credi in Cristo?” Queste parole sono qui per darti la speranza che potresti fare meglio di quanto pensi.

“Se siete insultati per il nome di Cristo, beati voi! Perché lo Spirito di gloria, lo Spirito di Dio, riposa su di voi” (1 Pietro 4:14). Questo incoraggiamento di Pietro dice che quando ci sarà un pericolo inaspettato e insolito (sia che sia un insulto o un pericolo mortale), ci sarà “lo Spirito di gloria e di Dio che riposerà su di noi”. Non significa forse che Dio fornisce un aiuto speciale nell’ora del bisogno per coloro che soffrono perché Lo amano?

Non intendo certo dire che Dio è assente quando si tratta di altri tipi di sofferenze. Ma intendo che Pietro ha voluto precisare che coloro che soffrono “per il nome di Cristo” sperimenteranno una “pace” speciale, poiché lo “Spirito di gloria e di Dio” riposerà su di loro.