Incluso nel patto

[1 Febbraio]
Meditazione di John Piper

“Qua farò crescere la potenza di Davide e vi terrò accesa una lampada per il mio unto. I suoi nemici li coprirò di vergogna, ma su di lui fiorirà la sua corona.” (Salmi 132:17-18)


Chi beneficerà delle promesse che Dio ha fatto al re Davide?

  • “Qua farò crescere la potenza di Davide e vi terrò accesa una lampada per il mio unto. I suoi nemici li coprirò di vergogna, ma su di lui fiorirà la sua corona.” (Salmi 132:17-18)
  • “O voi tutti che siete assetati, venite alle acque; voi che non avete denaro venite, comprate e mangiate! . . . Io farò con voi un patto eterno, vi elargirò le grazie stabili promesse a Davide.” (Isaia 55:1,3)

Chiunque viene a Dio attraverso Gesù Cristo, suo Figlio, ed è assetato per Lui e si affida a Lui piuttosto che alle proprie forze, diventerà l’oggetto di un patto con Dio.

Ma quale patto? Un patto definito e sigillato dall’amore che Dio aveva per Davide. Con questo intendo che anche io sono incluso nel patto fatto a Davide. Ciò che Davide ha ottenuto, io lo attengo in Cristo Gesù.

Cosa include questo patto?

Il corno sarà sollevato per me. Ovvero, una forza enorme combatterà per me e mi proteggerà. Ci sarà una lampada preparata da Dio per me. In altre parole, la luce mi circonderà e le tenebre non mi ricopriranno. Ci sarà una corona per me. Regnerò insieme al Figlio di Davide e mi siederò con Lui sul suo trono. “Chi vince lo farò sedere presso di me sul mio trono, come anch’io ho vinto e mi sono seduto con il Padre mio sul suo trono” (Apocalisse 3:21).

Mi lascia veramente senza fiato sapere che anche io beneficerò delle promesse fatte a Davide. E Dio vuole che io rimanga senza parole. È compiaciuto dal fatto che finirò la mia meditazione a bocca aperta per il potere, l’autorità e la certezza con cui sono amato da Lui.