Una fede che non si accontenta facilmente

[10 Febbraio]
Meditazione di John Piper

Se avessero avuto a cuore quella da cui erano usciti, certo avrebbero avuto tempo di ritornarvi! Ma ora ne desiderano una migliore, cioè quella celeste. (Ebrei 11:15-16)


La fede vede il futuro promesso che Dio offre o lo “desidera”. Pensa a questo concetto per un momento.

Ci sono molte persone che annacquano il concetto di fede salvifica rendendolo una mera decisione di quello che uno desidera e ricerca, senza nessun cambiamento personale. Ma il punto di questo passo biblico è che sia il vivere sia il morire per fede significa avere nuovi desideri e inseguire nuove soddisfazioni.

Il versetto 14 ci dice che i santi dell’Antico Testamento (che sono elogiati in Ebrei 11 per la loro fede), ricercavano un tipo di patria diverso da quella che questo mondo poteva offrirgli. Il versetto 16 qui sopra dice che stavano desiderando qualcosa di meglio di ciò che l’attuale esistenza terrena potesse offrirgli.

Erano così presi da Dio che niente di meno del paradiso poteva soddisfarli.

Perciò, questa è la vera fede che salva: vedere le promesse di Dio da lontano e sperimentare un cambiamento di valori, in modo da poter desiderare e ricercare le promesse di Dio al di sopra di qualsiasi cosa il mondo possa offrire.